Login



Chi è online
 3 visitatori online
Home

Ultime notizie

Importi pensione civile 2017

 

RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. NOVITÀ PER I DISABILI

RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. NOVITÀ PER I DISABILI.

Con un recente decreto legislativo, recante modifiche ed integrazioni al TU del pubblico impiego di cui al dlgs 30 marzo 2001, n. 165, sono stati introdotte rilevanti modifiche che interessano il mondo della disabilità. Queste le novità contenute nel Capo V del testo legislativo approvato: a) istituzione presso il Dipartimento della Funzione pubblica di una Consulta nazionale per l’integrazione in ambiente di lavoro delle persone con disabilità. A tale organismo è affidato il compito di elaborare piani, programmi e linee di indirizzo per ottemperare agli obblighi nascenti dalle legge n. 68/99; di vigilare sulle assunzioni obbligatorie; di proporre misure dirette al miglioramento dei livelli di occupazione e alla valorizzazione delle capacità, competenze dei lavoratori disabili nelle Pubbliche Amministrazioni; b) istituzione del Responsabile dei processi di inserimento delle persone con disabilità. La legge ha previsto che nelle pubbliche amministrazioni con più di 200 dipendenti la figura di un responsabile dell’inclusione lavorativa con compiti di cura dei rapporti con i centri dell’impiego, di individuazione della forme più idonee a garantire l’inserimento lavorativo anche attraverso accomodamenti ragionevoli; c) costituzione di una banca dati di raccolta di tutte le informazioni relative all’occupazione dei disabili nelle Pubbliche Amministrazioni.

 

Regione Calabria

 

Eugenio La Manna Campione

Grande gesto del portiere del Genoa calcio e amico Eugenio Lamanna. Ha donato la sua maglia all'AIDA onlus da mettere all'asta ed il ricavato da devolvere all'Unitalsi per acquistare a ragazzi diversamente abili i biglietti del treno bianco diretto a Lourdes. Un ringraziamento speciale ad un professionista sensibile alle tematiche sociali. GRAZIE EUGENIO !

 

>

 

Disabilità e sport

 

Progetto comune Cinquefrondi con Aida

 

Premio Fitarco a Dimasi

 

Rinnovo delle cariche alla fitarco Calabria

Rinnovo delle cariche alla fitarco Calabria. L'Aida premiata per gli ottimi risultati conseguiti negli ultimi quattro anni con il titolo di campione Italiano nel campionato di tiro con l'arco in carrozzina e per aver contribuito all'inserimento dei diversamente abili nel mondo dello sport paralimpico. Il nostro atleta e coach Pasquale Demasi premiato per lo stesso successo e per i tanti titoli conseguiti. Un sentito ringraziamento al presidente fitarco Giovanni Germoleo al presidente onorario del coni Calabria Mimmo Praticò. Naturalmente un plauso a tutti i dirigenti e volontari dell'Aida ed a tutti gli atleti che con il loro impegno hanno permesso di ottenere questi risultati

 

 


 

Bellissima iniziativa Aida Onlus

Bellissima iniziativa dell'AIDA onlus in collaborazione con il comune di Cinquefrondi per l'inserimento dei ragazzi diversamente abili nel mondo dello sport paralimpico. Un ringraziamento particolare al Sindaco Avv. Michele Conia, all'assessore alle politche sociali Roberta Manfrida ed al Coach dell'asd Aida Pasquale Demasi per aver portato avanti questo importante progetto.

 

PERMESSI EX ART.33

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI CUI ALLA CIRCOLARE  INPS 127/2016

 

L’art. 25, commi 4 e 6 bis prevede la proroga degli effetti del verbale rivedibile oltre il termine stabilito per la revisione, in modo da consentire la fruizione dei richiamati benefici nelle more della definizione dell’iter sanitario di revisione.

PERMESSI EX ART.33 COMMI 3 E 6 DELLA LEGGE 104/92

SI PRECISA CHE NON E’ NECESSARIO PRESENTARE UNA NUOVA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER CONTINUARE A FRUIRE DEI PERMESSI AX ART. 33 COMMI 3 E 6 DELLA LEGGE 104/92.

LAVORATORE -                       TUTTI I LAVORATORI TITOLARI DEI BENEFICI CORRELATI ALLA DISABILITA’ CON VERBALI DI REVISIONE POSSONO CONTINUARE A FRUIRE DELLE PRESTAZIONI ANCHE NELLE MORE DELL’ITER SANITARIO.

DATORE DI LAVORO - POTRA’ CONTINUARE A PORRE A CONGUAGLIO LE SOMME ANTICIPATE PER LE SUDDETTE PRESTAZIONI OLTRE LA DATA DI SCADENZA RIPORTATA NEL PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE A SUO TEMPO RILASCIATO IN BASE AL VERBALE RUIVEDIILE E FINO AL COMPIMENTO DELL’ITER SANITARIO DI REVISIONE.

LA DOCUMNENTABILITA’DA PARTE DEL LAVORATORE - DELLA VALIDITA’ DEL VERBALE NELLE  MORE DELL’EFFETTUAZIONE DELLA VISITA DI REVISIONE E’ GARANTITA DALL’ATTESTAZIONE CHE PUO’ ESSERE FORNITA DALLE STRUTTURE TERRITORIALI.

VERBALE CON ESITO DI CONFERMA DELLO STATO DI DISABILITA’ IN SITUAZIONE DI GRAVITA’ DEL LAVORATORE CHE FRUISCE DEI BENEFICI PER SE STESSO:

il titolare dei permessi e il datore di lavoro riceveranno dalla struttura una lettera di comunicazione tramite la quale saranno confermati gli effetti del provvedimento di autorizzazione , senza presentare nuova domanda ;

se l’esito del nuovo accertamento è soggetto a revisione , il provvedimento di conferma avrà efficacia fino alla conclusione dell’iter sanitario della prevista revisione;

resta fermo l’obbligo di comunicare tempestivamente all’istituto e al datore di lavoro ogni variazione delle situazioni di fatto e di diritto dichiarate nella domanda a suo tempo presentata;

il lavoratore sarà  tenuto a presentare una nuova domanda qualora presti attività lavorativa alle dipendenze di un datore di lavoro diverso da quello indicato nella domanda a suo tempo presentata, oppure sia variata la modalità  di articolazione della prestazione lavorativa (da part time verticale  a full time e viceversa ).

VERBALE CON ESITO DI CONFERMA DELLO STATO DI DISABILITA’ IN SITUAZIONE DI GRAVITA’ DELLA PERSONA ASSISTITA DAL FAMILIARE LAVORATORE :

la struttura territoriale invierà al titolare dei permessi, al disabile e al datore di lavoro,   una lettera di comunicazione tramite la quale saranno confermati gli effetti del provvedimento di autorizzazione , senza presentare nuova domanda ;

se l’esito del nuovo accertamento è soggetto a revisione , il provvedimento di conferma avrà efficacia fino alla conclusione dell’iter sanitario della prevista revisione;

resta fermo l’obbligo di comunicare tempestivamente all’istituto e al datore di lavoro ogni variazione delle situazioni di fatto e di diritto dichiarate nella domanda già autorizzata;

il richiedente  sarà  tenuto a presentare una nuova domanda qualora presti attività lavorativa alle dipendenze di un datore di lavoro diverso da quello indicato nella domanda a suo tempo presentata, oppure sia variata la modalità  di articolazione della prestazione lavorativa (da part time verticale  a full time e viceversa ), oppure qualora si intenda modificare la tipologia di permesso richiesta ( prolungamento del congedo parentale).

VERBALE CON ESITO DI MANCATA CONFERMA DELLO STATO DI DISABILITA’ IN SITUAZIONE DI GRAVITA’ DEL LAVORATORE CHE FRUISCE DEI BENEFICI PER SE STESSO O DELLA PERSONA ASSISTITA DALFAMILIARE LAVORATORE:

il lavoratore, il disabile  e il datore di lavoro riceveranno dalla struttura una lettera di comunicazione tramite la quale sarà comunicata la cessazione degli  effetti del provvedimento di autorizzazione a suo tempo rilasciato in base al verbale rivedibile, con DECORRENZA DAL GIORNO SUCCESSIVO ALLA DATA DI DEFINIZIONE DEL NUOVO VERBALE.

PERMESSI, LEGATI SEMPRE ALLA DISABILITA’: PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO PARENTALE (ex art. 33 c. 1 D.Lgs 151/2001) , RIPOSI ORARI  ALTERNATIVI AL CONGEDO PARENTALE (art 33 c. 2 e c. 42e c. 1 D. Lgs 151/2001)  E CONGEDO STRAORDINARIO( ex art. 42 D.Lgs 151/2001)

SI PRECISA CHE IL LAVORATORE , NEL PERIODO COMPRESO TRA LA DATA DI SCADENZA DEL VERBALE RIVEDIBILE E IL COMPLETAMENTO DELL’ITER SANITARIO DI REVISIONE POTRA’ PRESENTARE  UNA NUOVA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER CONTINUARE A FRUIRE DEI PERMESSI, CIO’  IN QUANTO SI TRATTA DI PRESTAZIONI RICHIESTE AL BISOGNO PER PERIODI DETERMINATI DI TEMPO:

la  Struttura verificati i requisiti di legge  invierà al lavoratore  e al datore di lavoro una lettera di autorizzazione, con la precisazione che il titolare dei permessi sarà tenuto alla restituzione delle prestazioni che a conclusione dell’iter sanitario di revisione risultassero indebite.

se l’esito del nuovo accertamento si conclude con un verbale di mancata conferma dello stato di disabilità grave , saranno recuperate le prestazioni eventualmente erogate dal giorno successivo alla data di definizione del nuovo verbale, con invio delle lettere di cessazione al disabile, al lavoratore e al datore di lavoro;

resta fermo l’obbligo di comunicare tempestivamente all’istituto e al datore di lavoro ogni variazione delle situazioni di fatto e di diritto dichiarate nella domanda a suo tempo presentata.

 
5x1000
5x1000-aida.jpg
disabilita.jpg
Cerca nel sito

A.I.D.A. ONLUS - ASSOCIAZIONE ITALIANA DIVERSAMENTE ABILI

Codice fiscale: 91012370804

Sede Legale: Corso Garibaldi, 82 - 89023 Laureana di Borrello (RC) - tel e fax 0966.901274